Spedizione gratuita sopra i 35€ in 24 ore - Tel. 0545 82966

Basilico

Basilico

L’olio essenziale di Basilico si estrae dalle foglie a forma di cuore e dalle sommità fiorite, ha aroma dolce, speziato e leggermente balsamico.

Metodo di estrazione: Distillazione in corrente di vapore

Parte della pianta estratta: Foglie

Principi attivi dell’olio essenziale: Linalolo, estragolo, eugenolo

Varietà e chemiotipi:

Chemiotipo 1 a estragolo o metilcavicolo

Chemiotipo 2 a linaiolo

Chemiotipo 3 a eugenolo

Chemiotipo 4 a cinnamato di metile

Leggi l’approfondimento: che cos’è un chemiotipo?

AROMATERAPIA SOTTILE

Accresce l’energia, la concentrazione, l’entusiasmo e il coraggio. La segnatura planetaria di Marte amplifica le sue proprietà legate all’azione, all’accelerazione, all’attività. Rivitalizza e rinvigorisce la mente stanca, allontanando stress e tensioni. Antidepressivo e cefalico, dissipa i pensieri ricorrenti che abbassano lo stato vitale.

PROPRIETÀ FISICHE DELL’OLIO ESSENZIALE

Antinfiammatorio, analgesico, antisettico, antispastico, tonico nervoso, stimolante della corteccia surrenale, digestivo, espettorante, insetto-repellente, stimolante del ciclo mestruale (sconsigliato in gravidanza).

In diffusione ambientale:

Schiarisce le idee e incentiva memoria e concentrazione. Il Basilico è un olio essenziale cefalico, particolarmente consigliato negli ambienti di studio e lavoro. Ha un’azione rivitalizzante e rinvigorente che si manifesta con una maggiore resistenza alla fatica: è un tonico delle ghiandole surrenali, responsabili di produrre gli ormoni che consentono all’organismo di adattarsi alle situazioni di stress. Allevia ansia e depressione. Qualora dovesse verificarsi una situazione di tensione e disaccordo, la diffusione ambientale del Basilico facilita la conciliazione e l’armonia.

Allontana e repelle gli insetti.

Massaggio:

Alla sua azione di tonico nervoso si aggiunge quella antispastica, che rende l’olio essenziale di Basilico ideale per un massaggio nella zona dell’addome e del plesso solare qualora insorgano delle problematiche digestive legate allo stress (3 gocce in un cucchiaino di olio vegetale di base). Attenua gli spasmi e i dolori muscolari, è quindi particolarmente consigliato durante la riabilitazione di arti che hanno subito lesioni.

Bagni aromatici, vaporizzazioni e suffumigi:

L’olio essenziale di Basilico si dimostra utile in caso di raffreddore, sinusite, influenza e tosse spasmodica. Oltre a essere espettorante, supporta attivamente il sistema immunitario.

Cenni storici e curiosità

Il Basilico era tenuto in grande considerazione da numerose civiltà antiche che gli attribuivano funzioni apotropaiche, ovvero di protezione rispetto agli spiriti maligni.  In India è consacrato a Lakshmi – la dea della bellezza – e viene tutt’ora coltivato per motivi religiosi e di culto, poiché nella tradizione indù si dice che guidi gli uomini verso il cielo. Nella medicina ayurvedica è una pianta molto utilizzata, gli si riconoscono numerose proprietà legate alla protezione dell’organismo. In Occidente il Basilico è da sempre considerato una pianta di protezione: in epoca medievale veniva messo su porte e davanzali per allontanare gli influssi malefici, i serpenti e gli insetti. Nella tradizione siciliana era simbolo di amore ricambiato: le ragazze lo esponevano sul davanzale della finestra per informare il proprio corteggiatore di essere corrisposto.